la presentazione del 2010

Mele è il risultato degli esperimenti genetici effettuati dalla coppia di scienziati pazzi F. & G. Weasley su esemplari di Puffole Pigmee, combinando geni di Veela, Molliccio, Kneazle e Snaso.

Da questi incroci deriva una creatura con una poco folta peluria viola, che comunica con potenti e acutissimi strilli, con un’intensa capacità diaffascinare gli uomini ed apparire loro come l’essere che più temono al mondo (capacità assolutamente al di fuori del suo controllo), l’aspetto rapace e realmente pericoloso che essa assume quando arrabbiata, un morboso piacere di stare in compagnia di felini, e una straordinaria mania per tutto ciò che luccica (anche in forma di carte di credito).

Mele è classificata come XXXX.

La leggenda narra che un suo bacio possa succhiare l’anima. Fortunatamente per il genere umano, il fascino derivante dai geni di Molliccio la rende così terrificante che pochi sono caduti nelle sue braccia bianche come la luna. Essi si riconoscono per il loro vagare idiota e lo sguardo appannato. Stato non permanente che si esaurisce nel giro di qualche settimana, un paio di mesi nei casi più gravi.

Mele abbandona i suoi compagni dopo solo alcuni mesi di frequentazione. Si ipotizza che la durata del rapporto influenzi la durata della fascinazionedopo la rottura.

Nonostante questo, Mele può arrivare ad innamorarsi fino a tre volte al mese. E’ infatti molto facile conquistarla, basta lasciarsi sfuggire una citazione mediamente colta, suonare il pianoforte in maniera discreta, ma spesso anche solo sorriderle.

Infatti, nonostante i geni di Molliccio, Mele ama molto il riso ed è capace delle azioni più assurde pur di provocarlo.

Quando F. & G. Weasley si accorsero del tremendo errore che avevano commesso, si affrettarono a spedire il cucciolo il più lontano possibile, nel tempo e nello spazio.

Fu così che Mele venne allevata da una giovane coppia di sposi che vivevano a Eryn Galen, Melui sorella di Thranduil e Thalion, grande guerriero e addestratore di colombi.
Alla creatura fu dato il nome Palanmenel.
Mele crebbe credendosi un elfo, ma molte erano le domande che poneva a se stessa, ai genitori adottivi e al cugino preferito, tale Legolas.
Perché ho i capelli viola?
Perché ho solo un orecchio a punta?
Perché sono poco più alta di uno hobbit?
Perché ho tanto seno quanto tutte le femmine del regno messe insieme?
Fu Legolas a scoprire, in rapida successione, il fascino di Molliccio e la rabbia Veela.
(Ricostruzione della scena: Mele corre verso il suo amato cugino. Legolas impallidisce, ha un momento di mancamento, ma subito si riprende ed estrae un pugnale gridando: -Lontano da me, Balrog!-. Al che, Mele si arrabbia e con un urlo belluino colpisce il cugino con
una palla di fuoco.
)

Giunta all’età di 1990 anni, la giovane, che già da tempo nutriva sospetti, ottenne la prova di non essere un elfo dai retricenti genitori: le fu consegnato l’imballaggio che l’aveva contenuta. Un’etichetta riportava l’indirizzo del negozio Tiri Vispi Weasley e la magica scritta “Non si effettuano cambi“.

Fu grazie a questa scatola e a questa magica formula che Mele riuscì a tornare dalla Terra di Mezzo.

Qui, non potendo sfuggire al proprio istinto materno, adotta uno strano cucciolo d’uomo la cui identità sessuale, nonostante la maggiore età, è ancora molto confusa (non è scientificamente provabile che ciò sia dovuto all’influenza di Mele). E’ lui/lei a storpiare il suo nome in Palanmelen e poi a ridurlo a Mele, nome con cui ora la creatura è conosciuta dalla comunità scientifica.

Gli studi su questo strano e meraviglioso essere sono tutt’ora in corso. A breve la prestigiosa rivista Il cavillo pubblicherà un articolo sulle più recenti scoperte.

2 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Ilaria Makeup Personal Shopper
    Mar 26, 2012 @ 01:32:02

    vedo ke ami anke tu harry potter… :))))

    Rispondi

  2. palanmelen
    Apr 04, 2012 @ 01:03:39

    Eh sì!

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: